I Borghi pi belli d'Italia
 

Elenco Comuni:

  Bienno
  Camerata Cornello
  Curiglia con M.
  Curtatone
  Fortunago
  Gromo
  Lovere
  Monteisola
  Monzambano
  Morimondo
  Pandino
  Pizzale
  Sabbioneta
  San Benedetto Po
  Scandolara Ravara
  Soncino
  Tremezzo
  Tremosine
  Zavattarello
     
I Comuni hanno avviato il percorso di certificazione ambientale ISO 14001/EMAS
Per saperne di più...
Morimondo

Sebbene vi siano notizie di insediamenti romani in questa zona, l’antico borgo di Morimondo deve la sua nascita all’omonima abbazia cistercense, fondata nel 1134 dai primi monaci che giunsero qui da Morimond, in Francia. 

L’abbazia di Santa Maria di Morimondo è la quarta fondazione italiana e la prima in Lombardia, una delle abbazie madri da cui i monaci cistercensi partirono per diffondere il loro credo in tutta Europa. Questa abbazia è un esempio di architettura cistercense già evoluta verso lo stile gotico, scostandosi da tutte le altre edificazioni cistercensi del XII secolo. La sua costruzione infatti iniziò soltanto nel 1182 e questo permise ai monaci di avvalersi delle esperienze precedenti, come testimoniato dall’uso delle volte a crociera ogivale che conferiscono maggiore verticalità alla costruzione. L’essenzialità e la semplicità della vita dei monaci sembrano essere tradotte in pietra dalla regolarità dei mattoni a vista e dall’assenza di decori e di fronzoli, mentre la spiritualità viene richiamata dalla luce che filtra in fasci dall’alto. La facciata a capanna viene conclusa nel 1296, dove ritroviamo elementi leggermente dissimmetrici, tipici del linguaggio cistercense, a ricordare l’imperfezione dell’uomo davanti alla grandezza divina.

Il chiostro quadrato attorno al quale si articolano tutti gli ambienti, presenta un lato romanico appartenente alla primitiva abbazia, mentre gli altri tre sono rinascimentali. Altra peculiarità di questo monastero è la presenza di più piani a ridosso di un avvallamento. Nonostante i vari rimaneggiamenti, è ancora ben leggibile l’articolazione originaria di tutti gli ambienti, oggi interamente fruibili grazie ad un recente restauro. Sono visitabili la Sala del Capitolio, il locutorium, lo scriptorium dove i monaci amanuensi realizzarono una novantina di volumi miniati tra il 1170 e il 1210 circa,  il refettorio. All’interno della chiesa è da notare il coro ligneo eseguito nel 1522 da Francesco Giramo in stile rinascimentale.

La semplicità di questo piccolo borgo, testimonia un passato legato all’agricoltura e alla preghiera che costituivano la vita di tutti i giorni. Meritano una visita anche il borgo di Fallavecchia e la Cascina Fiorentina, che testimoniano il duro lavoro della campagna.

Comune di Morimondo
Piazza Municipio, 1
20081 Morimondo (MI)
Tel.: +39 0294 961941
Fax.: +39 0294 961950
Settore turismo: turismo@comune.morimondo.mi.it

Immagini: